Film per conoscere Taiwan - #5 Hear me

Il cinema di Taiwan è strettamente legato alla sua storia. Nato all'inizio del '900, ha continuato a raccontare sino a oggi i cambiamenti politici che si sono succeduti sull'isola: l'occupazione giapponese e le rivolte aborigene, il ritorno sotto la Repubblica Cinese e l'incidente del 228, la legge marziale e la democratizzazione del paese.


Il cinema di Taiwan racconta anche della cultura del suo popolo: il cibo, la musica, le leggende popolari, l'amore, il potere, l'ammirazione per la natura. Tutto questo è stato raccontato da registi come Hou Hsiao Hsien, Edward Yang, Ang Lee, Wei Tesheng e molti altri, ognuno dal suo personale punto di vista.

Con questa rubrica abbiamo voluto consigliarvi 12 film taiwanesi, che vi aiuteranno a comprendere meglio la realtà dell'isola in tutte le sue sfaccettature. I verranno presentati dal meno al più recente e molti di essi hanno vinto dei premi al festival del cinema di Taiwan (il Golden Horse Film Festival). Dato che molti di essi non hanno un titolo italiano ufficiale, abbiamo riportando inizialmente il titolo in inglese e sotto la traduzione italiana.



#5 Hear me (2009)

Traduzione italiana del titolo: Ascoltami

Titolo originale: Tīngshuō 聽說

Regista: Cheng Fen-fen 鄭芬芬

Genere: romantico, comico


Trama: Tian Kuo è un intelligente ragazzo di vent'anni che fa da fattorino per il ristorante dei genitori. Spesso si ferma presso la piscina locale, dove consegna il pranzo d'asporto agli atleti non udenti che si allenano lì.

Un giorno nota Yang Yang, una graziosa ragazza sorda che fa fa da supporto alla squadra di nuotatrici e alla sorella Xiao Peng, che spera di partecipare ai prossimi Giochi Olimpici Silenziosi. Tian Kuo si invaghisce della ragazza e, conoscendo il linguaggio dei segni, cerca di conoscerla meglio, sperando che l'amicizia con Yang Yang si possa trasformare in qualcosa di più.


Perché vederlo: È molto raro vedere una pellicola incentrata sul linguaggio dei segni e a primo acchito potrebbe sembrare pesante un film dove i personaggi non parlano e sono capibili soltanto tramite l'ausilio dei sottotitoli. Tuttavia non è affatto così: la forza dei gesti, delle espressioni del volto, degli sguardi e persino dei silenzi è in grado di suscitare emozioni nello spettatore. Il film è una tenera storia d'amore, che si sviluppa grazie al linguaggio non verbale:  Tian Kuo cerca in tutti i modi di comunicare il proprio affetto a Yang Yang, che tuttavia ha timore di aprirsi a lui. Di questo film bisogna inoltre ricordare il forte legame che unisce le due sorelle non udenti e la fantastica comicità dei genitori di Tian Kuo.


Trailer ufficiale


Per chi si fosse perso le puntate precedenti di Film per conoscere Taiwan:

#1 A City of Sadness

#2 Eat drink man woman

#3 Yi Yi

#4 Cape no. 7

0 visualizzazioni

© 2019 by ViviAmoTaiwan

ViviAmoTaiwan, la pagina d’informazione per la comunita’ Italiana a Taiwan