“Mediterranean Cuisine”: la scoperta delle radici della cultura culinaria italiana

18.03.2019

 

Dall’11 al 24 Marzo 2019, presso la Ming Tai High school di Taichung, AMICA - , Accademia Mediterranea e Italiana della Cucina in Asia si fa ambasciatrice della cultura culinaria italiana per un ciclo di lezioni frontali sulle tecniche di cucina del nostro paese, avvalendosi della collaborazione tecnica dell’Accademia padovana delle Professioni DIEFFE. IL PROGRAMMA prevede un ricco calendario di lezioni frontali allo scopo di educare Chef taiwanesi e futuri alla cucina mediterranea ed a riconoscerne le materie prime autentiche, ed a lavorarle nel modo più corretto esaltandole attraverso le tecniche tradizionali della  cucina italiana.

Nel dettaglio:
Partendo dalla pasta ripiena, passando per la tradizionale “porchettatura” e infine scoprendo ricette di mare della cucina del Bel paese, la cultura culinaria italiana verrà appresa dagli alunni taiwanesi dalle sue origini.
Due sono i moduli su cui si baseranno le due settimane di lezione tenute dallo Chef Stefano Ferrarini – Chef professionista e Docente dell’Accademia DIEFFE di Tecniche di Cucina – il cui titolo è appunto “Mediterranean Cuisine”, un percorso che porterà i futuri chef a scoprire le radici della nostra tradizione.
Durante la prima settimana gli studenti, divisi in due gruppi, realizzeranno un menu la cui idea di base risiede sul concetto della ‘sorpresa che risiede all’interno’, ovvero si dedicheranno a creare, dal primo al dessert, pietanze che racchiudono farce gustose riprese dalla tradizione culinaria italiana. La seconda settimana sarà invece dedicata ai tesori del Mar Mediterraneo, perciò gli studenti avranno la possibilità di imparare ricette con protagonista il pesce del nostro mare. Il corso di due settimane sarà intervallato da conferenze stampa, dimostrazioni e workshop sia rivolti agli studenti interni alla scuola, che, in alcune sessioni, ad amatori e professionisti del settore che fossero interessati a partecipare. AMICA, Accademia Mediterranea e Italiana della Cucina in Asia
Il progetto “Mediterranean Cuisine” nasce da un’iniziativa ideata e progettata da AMICA e DIEFFE, che mira a valorizzare la Cucina Italiana e la dieta Mediterranea in Asia. DIEFFE porterà con sé le materie prime della nostra terra, il suo modo di lavorare e il suo metodo di insegnamento, per formare i giovani talenti asiatici interessanti a conoscere la tradizione enogastronomica italiana e riportarla nel proprio paese, rispettandone l’autenticità e risaltandone le proprietà. Attraverso una maggiore conoscenza del prodotto, e in seguito all’apprendimento della sua corretta lavorazione, AMICA e DIEFFE si pongono l’obiettivo di promuovere l’autenticità tricolore in mercati che rappresentano un enorme potenziale per le expertise e le aziende italiane del settore enogastronomico.

 

La cultura culinaria italiana a Taiwan

“E’ essenziale promuovere la cultura e le competenze ai professionisti della ristorazione in paesi dagli importanti sbocchi commerciali dei nostri prodotti Made in Italy. La positiva esperienza portata avanti con DIEFFE presso la Ming Tai” – spiega Emanuele Prataviera, ideatore di AMICA – “è solo la prima di una lunga serie, un percorso che ha l’obiettivo di espandersi in tutti i Paesi del continente asiatico”.
Concordando con la politica di internazionalizzare l’istruzione, presso la Ming Tai, si svolgono regolarmente visite di studio all’estero e attività di scambio culturale per offrire agli studenti la possibilità di connettersi con il mondo. La vocazione internazionale della scuola si esprime attraverso collaborazioni con istituti stranieri come Le Cordon Bleu (dal 2012) e ALMA (nel 2013), infine nel 2019 con l’Accademia delle professioni DIEFFE. A Taiwan Chef e Sommelier per abbinare i piatti della tradizione. A conclusione delle due settimane di lezione, si terrà una manifestazione aperta al pubblico in cui sommelier e chef presenteranno gli abbinamenti tra i piatti realizzati durante il corso e il Prosecco – il “Food and Prosecco Program”. Il Consorzio di Tutela della DOC Prosecco ha infatti aderito alle attività di AMICA e sarà presente alle attività dell’Accademia con la D.ssa Tanja Barattin, responsabile della promozione e valorizzazione del Consorzio.

Il Tiramisù più lungo di Taiwan

 

In occasione della conferenza stampa delle attività di AMICA presso la MING TAI HIGH SCHOOL in data 14 marzo 2019, è stato celebrato il Tiramisù. Questo amatissimo dolce è stato preparato in 8,8 metri di lunghezza per augurare buona sorte all’ Accademia AMICA. Al taglio del nastro hanno partecipato il Direttore dell’ICE (Istituto Commercio Estero) di Taiwan Dr. Paolo Quattrocchi, la responsabile promozione del Consorzio di Tutela della DOC Prosecco d.ssa Tanja Barattin e il Presidente della Camera di Commercio Europea di Taiwan e delegato dell’ Accademia della Cucina Italiana a Taiwan Ing. Giuseppe Izzo, oltre a una nutrita rappresentanza della comunità italiana nell’Isola di Formosa tra cui Fabrizio Bozzato del  Taiwan Center for International Strategic Studies (TCISS), Stefano Pelaggi e Andrea Carteny di Sapienza Università di Roma e Raffaele Cazzola della Tamkang University.

Please reload

© 2019 by ViviAmoTaiwan

ViviAmoTaiwan, la pagina d’informazione per la comunita’ Italiana

  • Facebook Social Icon