921 Earthquake Museum of Taiwan

Essere "amici" di Taiwan vuol dire condividere gioie e ... dolori...​ Fino a qualche anno fa, ero felice di potermi sedere al tavolo del mahjong alla loro pari, senza sfigurare per imperizia ....  ma poi il destino ha voluto che a partire dal giugno 2012 oltre al gioco, mi portassi dietro dall’ Italia anche l' esperienza di un terremoto vissuto, sentito sotto i miei piedi, forte, fortissimo .... meno forte di tanti altri che hanno colpito miei connazionali ed amici taiwanesi ma quanto basta per non vivere piu' quest'esperienza come "cosa di altri".
Ed è per questo che mi sono recato senza indugio al Museo 921 Earthquake Museum of Taiwan, un Museo dedicato al "Terremoto", strutturato sulle rovine di una scuola elementare, poi ricostruita nelle vicinanze.

 

 

Alcuni numeri e fatti :
Scala Richter 7.3,Scala Mercalli fino al X°, 2.415 vittime ... orografia ed idrografia modificata ( se non ricordo male, in un canyon del Taroko si possono notare i due livelli di acqua del fiume, prima del terremoto ed adesso ... distanti parecchi metri in altezza ), una casa che scivola sul terreno fino a finire in una municipality diversa, la faglia che si solleva a volte anche di 7 metri .... .

Qui la realtà è stata "congelata" ad allora, alle ore 01.47 di quel terribile 21 settembre 1999.

 

 



 

 

A che fine? A scopo educativo, prima di tutto; certamente anche economico, infatti in una terra devastata, qualunque iniziativa imprenditoriale è stata certamente la benvenuta, e tra queste anche l' idea di farne un museo per far conoscere i danni ma anche come proteggersi e come reagire in caso di scosse e le varie tecniche di costruzione antisismiche. 

"At 01:47 am on September 21, 1999, Taiwan experienced its largest earthquake in 100 years. The earthquake not only leveled buildings and houses over a wide area of central Taiwan, it also revealed a glaring lack of preparedness and prevention on the part of the people of all of Taiwan. It showed that rescue agencies were not ready, and people did not know what to do in the case of a disaster. Taiwan’s location and geology mean that natural disasters are certain to happen from time to time, including earthquakes, typhoons, rockslides and other calamities, and preparation can never be overlooked .​In the past, people said “Forewarned is forearmed.” It point out the importance of disaster prevention. Prevent the possible disaster and getting ready for it far outweighs the value of repair afterward. It is the objective of Disaster Prevention Hall. The goal of the gallery is to give knowledge of refuge and rescue, and related information to the audiences, to establish the correct concept of the disaster prevention."( Source Official website)

 

 Il museo è concepito in sezioni ( Gallerie and Halls ):
- Chelungpu Fault Preservation Hall con immagini varie originali del terremoto del 1999,
- The Earthquake Engineering Education Hall impostata a livello ingegneristico e che mostra tecniche di costruzione antisismiche,
- The Image Gallery con 3 teatri di cui uno dotato di simulatore dove potrete sperimentare di persona gli effetti del terremoto
- Reconstruction Record Hall ,
- Disaster Prevention Hall.

Per recarsi da una Hall o Gallery all' altra, si cammina vicino alle macerie e/o edifici semidistrutti della scuola che sono stati ... come dire, picchettati per renderli fruibili alla visita, anche nelle immediate vicinanze.

Fra tutti, quello che mi ha colpito di più è "il taglio dell' anello da corsa del camposcuola", la cosidetta faglia, di cui c’è una immagine presa dall’ alto che segna l’ isola con un tratto nero come se qualcuno avesse tracciato sulla foto una riga con un pennarello grosso.
Questa è la responsabile di un dislivello di circa 7 metri fra un lato e quell' altro del "taglio" .... Come si fa ad immaginare una forza della natura che spezza e solleva il suolo di 7 metri ???  Leggo da Wikipedia "The whole island was elongated about 1.5 metres (4 ft 11 in) in the north-south axis" !!! 

 

 

Un giro vale la pena ( è proprio così ) di farlo. Nella zona ci sono tante altre cose interessanti - e meno impegnative emotivamente - da vedere.

Per concludere .... sarà capitato anche a Voi di sentirvi dire "Ah...  tanto a Taiwan ormai ci hanno fatto l' abitudine ai terremoti !!" ..... che cosa gli rispondiamo a 'sta gente ??? Li mandiamo in gita al Museo ?

 

 

Website: http://921emt.nmns.edu.tw/e_content/about/about01.aspx

Apertura:
Da martedì a domenica 9:00-17:00
06:00AM – 22:00 (Esterno)‧

Ingresso libero mercoledì mattina dalle 9:00 alle 10:00 , dopo le 10:00 i biglietti vanno acquistati normalmente.‧
Il museo è chiuso i lunedì, la vigilia dell'ianno nuovo e il giorno del capodanno cinese (il museo sarà aperto durante altre festività che cadono il lunedì, previa comunicazione). 

 

Indirizzo: Add:No.192, Xinsheng Rd., Kengkou Vil., Wufeng Dist., Taichung City 41364, Taiwan (R.O.C.) ( Google Map )

Tel︰886-4-23390906 Fax︰886-4-23397401


Clicca sulla mappa interattiva sottostante per trovare dove si trova 921 Earthquake Museum of Taiwan

 

 

Please reload

© 2019 by ViviAmoTaiwan

ViviAmoTaiwan, la pagina d’informazione per la comunita’ Italiana

  • Facebook Social Icon