Cittadina di Su'ao, Nord-Est di Taiwan (Contea di Yilan)

A Nord-Est di Taiwan, nella Contea di Yilan, si trova una piccola ma rinomata cittadina, Su’ao. Spesso chi si trova a Taiwan per turismo preferisce recarsi in altre città più grandi, ma ai taiwanesi e ai residenti stranieri questa piccola località e’ ben nota e molto spesso e’ meta di piccoli tour nel fine settimana o nei mesi estivi.

 

E’ curioso sapere che fino agli anni ’50 Su’ao non si trovava dove sorge oggi, ma a qualche miglio di distanza sulla stessa costa nord-est.

 

Durante la dominazione giapponese precedente e contemporanea alla seconda guerra mondiale tutta quell’area era denominata Prefettura di Taihoku e il vecchio villaggio di Su’ao, chiamato dai Giapponesi Suo ne era il centro amministrativo. I giapponesi contribuirono molto allo sviluppo di questa zona perché ne intuirono ben presto l’importanza della posizione geografica e la possibilità di costruire grandi infrastrutture portuali.
 

Dopo la sconfitta nipponica nella seconda guerra mondiale e l’insediamento di Chiang Kai Shek sull’isola di Formosa, Su’ao passo’ sotto il diretto controllo della contea di Taipei per qualche anno e alla fine venne trasferita sotto la giurisdizione della neonata contea di Yilan.

 

Il fatto curioso e’ che tutti questi eventi riguardano solo marginalmente la moderna cittadina di Su’ao. Durante gli anni ’50 infatti l’amministrazione della Repubblica di Cina decise di costruire un grosso porto militare in quell’area, per tanto la popolazione venne incoraggiata a trasferirsi nella zona limitrofa, cioè nel golfo adiacente dove venne poi costruito un grosso porto commerciale e installata l’accademia di Marina. La vecchia Su’ao si trova quindi all’interno di una base militare e puo’ essere visitata solo dai cittadini taiwanesi, gli stranieri, anche i residenti che siano privi di cittadinanza e passaporto ROC non sono ammessi.

 

La moderna Su’ao e l’area circostante, per esempio Luodong e Yilan e altri villaggi minori, sono punteggiati di questi ricordi della dominazione giapponese e se siete interessati al turismo storico vi consiglio di fare un giro da quelle parti per ammirare quello che rimane di quei tempi. In particolare e’ molto interessante la zona di Nei Pi.
 

Nei Pi e’ una spiaggia abbastanza conosciuta per diverse ragioni: innanzi tutto si trova esattamente sotto all’unica strada percorribile che attraverso i monti del nord-est raggiunge Hualien. In secondo luogo ospita un piccolo villaggio proprio a ridosso del porto dove si possono mangiare, anche all’aperto, ottimi frutti di mare appena pescati.

 

 Oltre ai chioschi dei pescatori a ridosso della spiaggia, sono presenti numerosi ristoranti di pesce e frutti di mare che sono famosi in tutta Taiwan. infine il panorama e’ molto bello ed e’ spesso la meta di chi a piedi o in bicicletta decide di seguire il percorso di trekking che attraversa le montagne circostanti e termina proprio sulla spiaggia di Nei Pi.

 

Un angolo particolarmente bello di questa zona si trova un po’ più a nord della spiaggia, sulla scogliera. Non e’ facile da raggiungere perché terminata la strada bisogna proseguire arrampicandosi sugli scogli fino a raggiungere un’area punteggiata di antichi bunker militari abbandonati, ormai immersi nell’erba verde e lasciati li a guardare le onde che s’infrangono rumorose contro gli scogli. In questa zona e’ stato girato interamente il film di Martin Scorsese “Silence”, che racconta l’epopea dei cristiani in Giappone durante il periodo delle persecuzioni religiose.

 

Tra le altre attrazioni della cittadina di Su’ao ci sono le terme fredde, che si possono visitare sia gratuitamente in un paio di stazioni termali aperte 24h a tutti, oppure in centri più o meno lussuosi che sono sparsi un po’ ovunque nella zona; il museo del corallo che si trova lungo la strada che porta al villaggio di Nei Pi, Il tempio dedicato alla dea Mazu, e la Su’ao Hiking trail, cioe’ il percorso di hiking che parte direttamente dal centro di Suo e si inerpica sulle montagne circostanti per ridiscendere poi verso il mare in un viaggio a piedi di circa tre ore con diversi punti di sosta e terrazze panoramiche. Sulla cima vi aspetta un grazioso parco con fiori coloratissimi e alberi da frutto. Spesso gli abitanti della zona si recano in questo luogo per picnic a base di frutta fresca e the.

 

Per concludere, se vi trovate a Taiwan vi consiglio un weekend a Su’ao, un’ottimo posto dove rilassarsi e staccare col tram tram quotidiano della vita taiwanese.

 

Clicca sulla mappa interattiva sottostante per trovare Su'ao/Click on the map below to find Su'ao

 

 

Please reload

© 2019 by ViviAmoTaiwan

ViviAmoTaiwan, la pagina d’informazione per la comunita’ Italiana

  • Facebook Social Icon