Matsu, la Dea dei Mari

06.03.2017

Mazu, scritto anche Matsu e Ma-tsu, è la Dea dei Mari della mitologia cinese, protettrice dei pescatori e dei marinai.
Matzu è ampiamente venerata nelle regioni costiere sudorientali della Cina, in particolar modo nello nello Zhejiang, nel Fujian, nel Guangdong. È un’importante divinità anche a Taiwan e, in generale, è venerata in tutta l’Asia orientale e sudorientale.
 

Mazu, also wrote Matsu and Ma-tsu, is the Goddess of the Sea in the ​​Chinese mythology, the protector of fishermen and sailors. Matzu is widely venerated in the southeastern coastal regions of China, especially in the Zhejiang, Fujian and  Guangdong. It is also an important divinity in Taiwan and in general, is venerated throughout East and Southeast Asia.

 

Mazu nacque a Meizhou nella Contea di Putian, provincia di Fujian, nell’anno 960. Era nata con la capacità di prevedere gli eventi e in particolar modo i disastri marittimi in una regione in cui tifoni e terribili tempeste sono all'ordine del giorno. Il cognome della sua famiglia era Lin (林) e il suo nome era Lin Moniang . Morì il 4 ottobre 987, dopo la sua morte, fu ricordata per sempre come una giovane dama vestita di rosso, che avrebbe vagato per sempre sui mari soccorrendo i navigatori.

 

Mazu was born in Meizhou in the County of Putian, Fujian province, in the year 960. She was born with the ability to predict events and especially maritime disasters in a region where terrible storms and typhoons were really frequent.
The family surname was Lin
(林) and her name was Lin Moniang. She died on the 4th of October 987, after her death, she was remembered as a young lady dressed in red, who would wandering forever rescuing sailors.

 

Mazu non nacque dea, la sua storia giunge ai giorni nostri tramite documenti ufficiali, scritti governativi, scritture taoiste e diari di bordo... La sua storia viene quindi narrata da persone vere e proprie piuttosto che da studi e leggende e viene rappresentata come un personaggio storico e non una leggenda.

 

Mazu was not born as a goddess, her story comes to our days told by official government with written documents, Taoist scriptures and sailors' log books ... Her story has been told by real people rather than studies or legends and she is represented as a historical figure and not a legend.


Mazu, infatti, è per i suoi fedeli la Dea del Mare, colei che calma le tempeste;  quella che segue è la sua storia.

 

Mazu, in fact, is - for her devotes - the Goddess of the Sea, the one who calms the storms; the following is her story ..

 

Secondo la leggenda, Lin Moniang è nata il 23 marzo 960, la settima figlia di Lin Yuan sull’isola di Meizhou. Si narra che non avesse pianto ne’ alla nascita ne’ durante il suo primo mese di vita, e per questo le diedero un nome che significa appunto ” fanciulla silenziosa”. (“Mo” silenziosa)

 

According to the legend, Lin Moniang was born on March 23rd in 960, on the island of Meizhou, the seventh daughter of Lin Yuan. It is said that she did not cry during her first month of life, and this is why she has been given the name of  "quiet girl." ( "Mo" means silent)

 

Dall’età di quattro anni cominciò a manifestare la capacità di sentire o sapere ciò che stava accadendo a grande distanza. A soli dieci anni cominciò a studiare il buddismo e la medicina tradizionale cinese e le arti marziali, a quindici era già tenuta in grandissima stima come guaritrice: una guaritrice che non si limitava solamente a curare le malattie ma insegnava come prevenirle ed evitarle.
 

From the age of four years she developed the ability to feel or know what was happening even far away. When she was just ten she began to study Buddhism and traditional Chinese medicine and martial arts. At the age of fifteen she was already held in high esteem as a healer, a healer that is not only limited to cure diseases, but taught how to prevent and avoid illnesses..

 

In questo periodo cominciò a far uso della sua “seconda vista” per proteggere i pescatori: prevedeva il buono ed il cattivo tempo ed era in grado di indicare se era sicuro uscire per mare. Aiutava le navi in difficoltà per le tempeste, indossando abiti rossi che la rendessero visibile e guidassero le navi fino ad un approdo sicuro o appariva come luce sulla prua delle navi o sulle roccie. 

 

During this period she began to use of her "second sight" to protect fishermen: she could foresee the good and the bad weather. She was able to predict whether it was safe going out to sea or not. She was helping ships during the storms, wearing red clothes which made her more visible and guiding the ships to a safe harbor, or as the light on the bow of the ship or on the rocks to avoid collisions.

 

Il padre di Lin Moniang e i fratelli erano pescatori. Un giorno, un terribile tifone si alzò mentre erano fuori in mare. In mezzo a questa tempesta, a seconda della versione della leggenda, Matzu cadde in trance mentre pregava per la vita di suo padre e dei fratelli e si trasporto' telepaticamente ad aiutarli, non si sa se salvo' il padre o i fratelli perche' la madre - vedendola senza sensi - la svegliò senza che lei avesse potuto portare in salvo la sua famiglia al completo.

 

Lin's father and her brothers were fishermen. One day, a terrible typhoon stood up while they were out at sea. During the storm, depending on the versions of the legend, Matzu fell into a trance while praying for the life of his father and brothers. She telepathically helped them to find a safe place, until the mother - seeing no sign of life - woke her up without her having been able to rescue all the  family.

 

 

Mazu  viene spesso raffigurata insieme a due generali - guardiani noti come “Occhio delle Mille Miglia” (Qianli Yan) e “Orecchio con il Vento” (Shunfeng Er), entrambi sono rappresentati come demoni; “Occhio delle molte miglia” è spesso rosso con due corna, mentre “Orecchio con il Vento” è verde con un solo corno. Si dice che siano due demoni sottomessi da Matzu: entrambi erano innamorati di lei, ma ella disse che avrebbe sposato quello che l’avesse sconfitta.
Usando le sue abilità nelle arti marziali, Mazu li sconfisse entrambi ed essi divennero per sempre suoi amici.

 

Mazu is often described together with two generals or guardians known as "Eye of the Thousand Miles" (Qianli Yan) and "Ear with the Wind" (Shunfeng Er), both are represented as demons; "Eye of the Thousand Miles" is often red with two horns, while "Ear with the Wind" is green with a single horn. It is said they have been subdued by  Matzu: both were in love with her, but she said that she would marry the one who could defeated here. Using her skills in martial arts, Mazu defeated them both and they became forever her friends.

 

Esistono almeno due versioni della morte di Lin Moniang. In una versione, ella morì nel 987 all’età di 28 anni, quando salì di sua spontanea volonta' da sola su una montagna e volò in cielo diventando una dea e lasciando dietro a se' un arcobaleno. Un’altra versione della leggenda dice che morì all’età di 16 anni, sfinita dopo aver nuotato nel mezzo dell’oceano per trovare il padre o il fratello disperso e che il suo cadavere fu poi ritrovato a riva sull’Isola di Nankan, appunto nelle Isole Matsu.

 

There are at least two versions about Lin Moniang death. In one version, she died in 987 at the age of 28 years old, when she decided to climb on her own  a mountain and flew into the sky, becoming a goddess, and leaving behind her a rainbow. Another version of the legend says that she died at the age of 16, exhausted after swimming in the middle of the ocean to rescue her father or brother and that her body was later found ashore on the island of Nankan, precisely in Matsu Islands.

 

Le leggende continuano fino al giorno d’oggi: durante la Seconda guerra Mondiale, quando Taiwan era ancora territorio giapponese, Mazu sarebbe apparsa in cielo e avrebbe sollevato le sue gonne per prendere le bombe lanciate dai bombardieri USA prima che cadessero a terra.

 

Legends are alive till nowadays: during World War II, when Taiwan was still Japanese territory, Mazu appears in the sky and raised her skirts to catch the bombs dropped by US bombers before they fell to the ground.

 

Nel corso del tempo, le religioni del Buddismo e del Taoismo presero in prestito l’una dall’altra divinità popolari nel tentativo di attirare devoti ai loro templi. Allo scopo di giustificare la presenza di Matzu nei templi buddisti, furono fatte circolare delle leggende che sostenevano che i suoi genitori  avessero pregato Guanshiyin, la dea della misericordia nella tradizione Buddista, per avere un figlio, ma questi aveva risposto alle loro preghiere con la nascita di un’altra figlia ancora.

 

Over time, the religions of Buddhism and Taoism borrowed from each other popular deities with the aim to attract devotees to their temples. In order to justify the presence of Matzu in Buddhist temples, legends claimed that Matzu's parents had prayed Guanshiyin, the goddess of mercy in the Buddhist tradition, to have a female, but he answered their prayers with the birth of another girl.

 

Si credette allora che Matzu fosse una reincarnazione di Guanshiyin sulla terra, ed è a Guanshiyin che si dice ella sia stata particolarmente devota da bambina. Di conseguenza, Matzu è riconosciuta e rispettata sia nel pantheon delle divinità taoiste che in quello delle divinità buddiste, proprio perche' alcuni Buddisti credono che Mazu sia una delle molte manifestazioni di Guanshiyin.
 

It was believed then that  Matzu was a Guanshiyin's reincarnation on earth and this is why Matzu is recognized and respected both in the pantheon of Taoist deities as well as in the Buddhist's one, some Buddhists also believe that Mazu herself is one of the many manifestations of Guanshiyin.

 

Partendo dal Fujian, il culto di Mazu si diffuse nelle vicine province costiere dello Zhejiang e del Guangdong e da lì in tutte le aree costiere della Cina continentale. Con l’emigrazione e in particolare con la diaspora cinese del XIX e del XX secolo, il culto si diffuse ulteriormente a Taiwan, in Vietnam, in Giappone e in tutto il Sud-est asiatico; il ruolo di Mazu come patrona dei mari faceva sì che gli immigranti appena arrivati erigessero templi a lei per prima, per rendere grazie di essere giunti sani e salvi a destinazione.

 

Mazu's role as patron of the seas.
Starting from Fujian, the worship of Mazu spread to the nearby coastal provinces of Zhejiang and Guangdong and from there in all the coastal areas of mainland China. With emigration and in particular with the Chinese diaspora of the nineteenth and twentieth centuries, the cult will further spread to Taiwan, Vietnam, Japan and throughout South-East Asia; newly arrived immigrants erected temples to her first, to give thanks for being arrived healthy to their destination and to recognized 

 

Oggi, il culto di Mazu si trova anche in altri paesi con vaste popolazioni originarie di queste regioni. In totale, ci sono circa 1.500 templi di Mazu in 26 paesi del mondo.

 

Today, the worship of Mazu is also found in other countries with large native populations of these regions. In total, there are about 1,500 Mazu temples in 26 countries around the world .

 

Nel 1980, a Taiwan erano registrati un totale di 509 templi dedicati a Mazu, quasi sette volte il numero registrato prima del 1911. Nel 2014 sono stati contati quasi 1.000 templi taiwanesi dedicati interamente o, più spesso, parzialmente a Matzu.

Originariamente, Matzu svolgeva un ruolo minore negli affari religiosi di Taiwan, con i fedeli che si limitavano a chiederle di benedire il mare perché fosse propizio ai pescatori. Ma con il passare del tempo, la gente cominciò a pregarla per la salute, la carriera, l’agricoltura, i rapporti personali e ogni genere di preoccupazioni. Così, come già avvenuto nella Cina continentale, Matzu divenne protettrice del popolo taiwanese. 

 

In 1980, Taiwan had recorded a total of 509 temples dedicated to Mazu, almost seven times the number registered before 1911. In 2014 they were nearly 1,000 Taiwanese temples dedicated to Matzu. Originally, Matzu played a minor role in Taiwan religious affairs, with the faithful who simply ask her to bless the sea. 

But with the years people began to pray for health, career, agriculture, personal relationships and all kinds of concerns. So, as  in mainland China, Matzu became patron of the Taiwanese people.

 

Alcuni dei templi più famosi in Taiwan dedicati alla Dea sono: 

Tempio di Chenlan nel Distretto di Dajia, Taichung: è il tempio di Mazu più famoso di Taiwan, e ogni primavera vi ha luogo un pellegrinaggio annuale.
Tempio di Chaotian presso Beigang a Yunlin: fu costruito nel 1694 ed è dedicato a Mazu. È rinomato per lo straordinario spettacolo dei suoi elementi decorativi.
Tempio di Mazu di Sinwu a Sinwu, Contea di Taoyuan: costruito nel 1862, ha la statua di Mazu più alta del mondo.
Grande Regina del Tempio del Cielo di Tainan: fu fondata nel 1664.
Tempio di Tianhou di Qijin nel Kaohsiung: risale al 1691.
Tempio di Tianhou di Lugang : contiene un’immagine di Mazu portata a Taiwan dal continente nel 1684.
Tempio di Tianhou di Magong sull’Isola di Penghu: fu costruito nel 1593 ed è il tempio più antico di Taiwan.

 

Some of the most famous temples in Taiwan dedicated to the Goddess are:

Chenlan Temple in Dajia District, Taichung is the most famous temple of Mazu in Taiwan, and every spring there takes place an annual pilgrimage.

Beigang Chaotian Temple in Yunlin: it was built in 1694 and is dedicated to Mazu. It is renowned for the extraordinary spectacle of its decorative elements.

Mazu Temple of Sinwu to Sinwu, Taoyuan County: built in 1862, has the world's tallest statue of Mazu.

Great Queen of Heaven Temple of Tainan was established in 1664.

Tianhou Temple of Qijin in Kaohsiung, dating back to 1691.

Tianhou Temple in Lugang: contains an image of Mazu brought to Taiwan from the mainland in 1684.

Tianhou Temple of Magong island of Penghu: it was built in 1593 and is the oldest temple in Taiwan


 

Festa di Mazu:
La festa di Matzu e' una parata che va da Taichung ( Dajia ) a Chiayi. Migliaia di fedeli vi partecipano tra fuochi, danze e colori. 

La festa di Mazu ricorre di solito nel giorno della sua nascita, identificato tradizionalmente nel ventitreesimo giorno del terzo mese del calendario lunare: si tratta quindi di una festa mobile. In base al calendario gregoriano essa cade alla fine di aprile o all’inizio di maggio. Negli ultimi anni, la ricorrenza è stata la seguente:

2001: 16 aprile
2002: 5 maggio
2003: 24 aprile
2004: 10 maggio
2005: 1º maggio
2006: 20 aprile
2007: 9 maggio
2008: 28 aprile
2009: 18 aprile
2010: 6 maggio
2011: 25 aprile
2012: 13 aprile
2013: 23 ottobre – anniversario del raggiungimento dell’immortalità
2014: 22 aprile

 

Mazu festival:

 The Matzu party and 'a parade that goes from Taichung (Dajia) in Chiayi. Thousands of faithful participate in fires, dances and colors. The Mazu feast is celebrated usually on the day of his birth, traditionally identified in the twenty-third day of the third month of the lunar calendar: it is therefore a movable feast.

According to the Gregorian calendar it falls in late April or early May.

In recent years, the recurrence was the following:

2001: April 16

2002: May 5

2003: April 24

2004: May 10

2005: 1 May

2006: April 20

2007: May 9

2008: April 28

2009: April 18

2010: May 6

2011: April 25

2012: April 13

2013: 23 October - the anniversary of the attainment of immortality

2014: April 22

 

 

 

 

 

Please reload

© 2019 by ViviAmoTaiwan

ViviAmoTaiwan, la pagina d’informazione per la comunita’ Italiana

  • Facebook Social Icon