Tai Chi, un viaggio tra ginnastica e filosofia.

Il Tai Chi è uno dei molteplici stili delle arti marziali cinesi. In particolare viene classificato tra gli stili "interni" cioè quelli che alla forza fisica e al vigore, prediligono lo sviluppo dell' energia interna o "qi" (un concetto appartenente alla medicina tradizionale e alla filosofia cinese, mai provato scientificamente) e la crescita psicologica/spirituale.
Anche se non si sa con precisione - dal momento che le applicazioni pratiche dei movimenti sono andate per lo più perdute - sembra che questo stile sia nato come tecnica di combattimento, tuttavia oggi è conosciuto e praticato soprattutto come ginnastica o come parte dello studio della tradizione culturale cinese.

 

L'opinione non maggioritaria ma più seria, fa coincidere la nascita del Tai Chi con l'origine dello stile Chen, ad opera di (陈王廷) Chen Wang Ting, un esperto di arti marziali vissuto durante la dinastia Ming (1368-1644). Questa ipotesi ha trovato riscontri nelle ricerche storiche condotte dal Prof. Tang Hao, storico cinese.
Il maestro Chen avrebbe creato il suo stile assorbendo caratteristiche di altre arti marziali, mescolandovi teorie mediche, antichi esercizi di ginnastica ed elementi della filosofia taoista. Secondo il libro Chen Style Taijiquan, Mr. Chen combinò i movimenti marziali con gli esercizi respiratori e inserì dei movimenti circolari che avrebbero facilitato il fluire dell'energia nei meridiani.

 

 Egli creò inoltre degli esercizi in coppia improntati sull'idea della collaborazione più che della competizione, che avrebbero il vantaggio di evitare i ferimenti durante gli allenamenti.
Il Tai Chi in definitiva è più un misto di ginnastica e filosofia che una vera arte di combattimento e alcune delle sue idee sono poi state rese più efficaci da altre arti come l'Aikido, anche se tali movimenti rimangono per lo più difensivi.
Nel Tai Chi si eseguono una serie di posture e azioni in maniera lenta e precisa. Ogni postura sfocia nella successiva senza pause, assicurando un movimento costante e fluido.

 


Il tai chi ha molti stili diversi, come lo yang ed il wu. Ogni stile può avere la sua propria enfasi e basarsi su diversi principi e metodi, ma indipendentemente dalla variazione, tutte le forme di tai chi sono modelli ritmici di movimento che sono coordinati con la respirazione per aiutare a raggiungere un senso di calma interiore.
La concentrazione necessaria per il tai chi costringe a focalizzarsi sul momento presente lasciando andare momentaneamente altri pensieri e preoccupazioni in maniera simile ad alcune forme di meditazione dinamica.
La maggior parte parte degli esercizi sono adatti a tutti: infatti si può praticare il tai chi indipendentemente dall’età o dalle abilità fisiche e poiché il tai chi è a basso impatto fisico (cioè non provoca pressoché alcun danno da sforzo) può essere particolarmente adatto negli anziani.

 

 

È inoltre da sottolineare che il Tai Chi è attraente e poco costoso, non richiede attrezzature speciali e può essere fatto al chiuso o all’aperto, da soli o in gruppo.
Sebbene sia generalmente sicuro, è sempre bene parlare con il proprio medico prima di iniziare un nuovo programma di allenamento. Ciò è particolarmente importante se si hanno problemi con le articolazioni, colonna vertebrale, cuore, se si è incinta, o si ha l’osteoporosi grave.
Intorno a quest'arte di recente e sull'onda del successo della medicina alternativa si è sviluppato un certo interesse che ha spinto medici e ricercatori ad interessarsi allo studio dei veri effetti di questa pratica. Molti dei miti creati dai cultori della New Age e delle pratiche di medicina alternativa sono stati sfatati: il Tai Chi non cura alcuna malattia, tuttavia può rappresentare una pratica complementare utile o un esercizio giornaliero preventivo. Gli studi al riguardo ci dicono che: durante l'allenamento ci si concentra sul movimento e la respirazione e questa combinazione crea uno stato di relax e tranquillità. Stress, ansia e tensioni muscolari diminuiscono durante gli esercizi e in alcuni casi gli effetti possono durare anche dopo aver smesso la sessione.


Il Tai Chi potrebbe aiutare anche la salute generale, anche se ovviamente non deve essere un sostituto per le tradizionali cure mediche.

Gli effetti scientificamente provati del Tai Chi su persone sane sono:
* Riduzione dell'ansia non patologica, induzione di stati di rilassamento
* Miglioramento dell’equilibrio (soprattutto negli anziani) della flessibilità e della forza muscolare
* Miglioramento della qualità del sonno
* Miglioramento della salute cardiovascolare in età adulta
* Alleviare (in alcuni casi ) il dolore cronico
* Miglioramento dei sentimenti generali di benessere

 

 In tutta Taiwan esistono numerosi centri, associazioni e palestre dove si insegna il Tai Chi. In molte di queste accademie questa arte viene insegnata come lo yoga, ovvero come una pratica di benessere più o meno alla moda ma totalmente astratta dal suo contesto culturale originario.
Presso l'MTC NTNU ovvero il centro di apprendimento del mandarino per stranieri dell'università normale di Taipei e' invece attivo un corso, a mio avviso l'unico, dove il Tai Chi è ricondotto alle sue origini e studiato in maniera seria, non solo come ginnastica. Se non volete impegnarvi così tanto vi consiglio di iscrivervi ad un corso qualsiasi oppure di frequentare i parchi pubblici dove molte persone praticano questa arte e la insegnano gratuitamente.

 

Sicuramente vi divertirete e farete un po' di movimento.
Ricordatevi però che è parte della cultura cinese riservare ciò che è migliore e davvero efficace per la famiglia, mentre agli estranei si insegna solo il "guscio" delle cose e questo è particolarmente vero per le arti marziali.
Quindi armatevi di tanta pazienza e siate fedeli al vostro maestro se volete che vi insegni qualcosina in più...

 


 

Tags:Taitung

Please reload

© 2019 by ViviAmoTaiwan

ViviAmoTaiwan, la pagina d’informazione per la comunita’ Italiana

  • Facebook Social Icon